Archivi tag: nato morto

Il grado di civiltà di un popolo si vede dal rispetto per i morti.

Mai avrei pensato di poter fotografare la tomba di mia figlia, troppo macabro, pensavo.
Un vago senso dell’orrido, una specie di feticismo con cui mai sarei voluta venire in contatto.
Ma come si fa?
Ma come si fa a vederla ridotta così (ed è stata diserbata da mio marito, per evitare il peggio) e non denunciare niente?
Come si fa a non arrabbiarsi?
A non urlare contro un Comune che pare non avere neanche venti euro (una boccetta di diserbante ne costa 14 al pubblico) per sistemare questo scempio?Forse questi bimbi hanno la colpa di non essere mai nati, o di essere nati e morti dopo poco. 
Forse questo campo non è altro che il riflesso della società di oggi: un nulla di valori, un vuoto esteso, la barbarie nascosta dietro a una presunta modernità.
Ho lo schifo addosso.
Tutto questo non dovrebbe succedere.

Campo dei fanciulli, cimitero di Modica: la tomba di mia figlia, diserbata.

Non abbiamo neanche più una tomba su cui piangere.

Campo dei fanciulli, Modica: le tombe più "vecchie".