Stasera la luna…

Pensavo – mi ero convinta – che anticipasse più di Nicolas, che è nato a 38+2 settimane.

Sono a 38+4 e non ho alcun tipo di segnale, se non che improvvisamente due giorni fa mi è scesa la pancia. Non sono in ansia per il suo arrivo, sono in ansia per un miliardo di cose che contornano quest’attesa. Ho mille pensieri, che più o meno è normale, ma più che altro non riesco a decidermi se vorrei partorire subito o se invece forse preferirei che mi lasciasse ancora qualche giorno.

Tutti gli esami che ho fatto, ultimi compresi, non mi hanno rassicurata. Anzi, l’elettrocardiogramma mi ha mandata in paranoia. Era completamente sballato, ma mi hanno congedata con un “vabbè è a posto perchè hai la pancia che schiaccia” che non mi tranquillizza per niente. Per quale motivo farmi fare un elettrocardiogramma prima del parto se poi c’è qualcosa che non va ma non importa? Allora tanto valeva non farlo. Perchè le scritte su quel foglio sono brutte, e con brutte intendo brutte che spaventano. Che forse due paroline in più la dottoressa di turno poteva dirmele – e io che ho sempre fatto mille domande qui mi freno.

E poi di nuovo lo streptococco, e il fatto che partorirò in un ospedale che non conosco, dove forse c’è più assistenza e forse è proprio quest’assistenza in più che mi spaventa. Io sono abituata a partorire assistita dal mio ginecologo e poi ad essere lasciata a me stessa. Che è orripilante per tutto ma è la realtà che conosco e che quindi mi rende sicura. Essere lasciata sola con Emmaluna, a gestirmi i cambi, i pannolini, i pianti e l’allattamento.

E’ la terza figlia, non mi spaventa il suo arrivo, più o meno so a cosa vado incontro. E ho un grosso desiderio di stare sola con lei, per godermi quei momenti che in gravidanza un po’ mi sono mancati.

Settimana scorsa, in una buffa conversazione a due notturna, accarezzandomi la pancia le ho chiesto per favore di aspettare un attimo, che volevo fare l’inserimento alla materna di Nicolas e vedere la loro prima lezione di piscina (ne ho viste un miliardo, Nicolas è in acqua da quando aveva quattro mesi, ma è una cosa che amo, che mi diverte, che mi rende felice). Lei mi ha ascoltata, così come quando qualche giorno dopo le ho chiesto di darmi un segnale, che volendo poteva uscire, Salvo era lì accanto a me nel letto e aveva tempo fino alle sei del mattino per farmi capire se c’era. Si è fatta sentire per qualche ora ma quando mio marito s’è svegliato è ammutolita. Però la pancia era scesa.

Da quel momento sono passati due giorni e due notti, una visita in consultorio che non mi ha lasciato niente e… mi è tornata l’ansia. Ansia di andare oltre al termine e dover rivivere un parto indotto, ansia che nasca e io non sono pronta. In fondo il pancione non mi dà alcun fastidio, non mi limita, non mi impedisce di continuare a fare la mia vita come prima di avere la bimba dentro di me. Non sento il peso della gravidanza. Ho un’enorme voglia di conoscerla, questo sì. Ma ho un’enorme paura di non riuscire a fare tutto in tempo.

Perchè mai dovrei poi?

Fare tutto in tempo?

Potrei semplicemente lasciarmi andare e viverla così, come viene.

Ma che maniaca del controllo sarei se non impazzissi di fronte all’imprevedibilità della Natura?

Oggi è luna nuova.

Piove che sembra autunno.

Salvo ha il giorno libero perchè il suo capo sta cercando di organizzargli i turni in modo da riuscire a coprire la panetteria anche se lui dovesse correre via all’improvviso, e la domenica non sarebbe possibile. Sarebbe perfetto.

Ma piove e sembra autunno e i miei bimbi sono nati tutti col sole.

Anche se lei si chiamerà Emmaluna.

E’ la terza figlia che metto al mondo eppure non cambia niente: arrivi al nono mese ed è tutto un vivere attimo per attimo un’attesa che è dolce e snervante allo stesso tempo, un’attesa che è… lunga quanto tutti i nove mesi di gravidanza messi assieme.

Emmaluna un mese fa

Emmaluna un mese fa

 

Annunci

4 risposte a “Stasera la luna…

  1. un grande in bocca al lupo e speriamo di avere le notizie della ragazza al più presto!!

  2. Speriamo arrivi presto. Buona avventura, che sia un parto breve, intenso, gioioso

  3. Un bacio grande e che Emmaluna arrivi con una nascita bella e senza complicazioni, ve lo auguro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...