Ieri, in piazza.

Noemi non ha trovato i suoi soliti amici e allora è venuta accanto a me a sedersi – Nicolas dormiva nel passeggino – e ha sbuffato “Quei due mi hanno stufato”. Così è finito il nostro pomeriggio di giochi. Non ha trovato i suoi amici e allora tutti gli altri bambini non sarebbero stati all’altezza delle sue aspettative. Tanto più che lei ama giocare con le sue macchinine e due maschietti le hanno fatto ingiustamente notare che quelle sono giochi da maschio, non da femmina come lei. Non ha fatto una piega, li ha mollati ed è venuta da me. Allora l’è venuto in mente che aveva voglia di gelato, lo stesso gelato che pochi minuti prima mi aveva determinatamente rifiutato.

Pochi minuti dopo Nicolas s’è svegliato, così abbiamo fatto merenda e loro si sono messi a giocare con le macchinine, finalmente liberi da schemi mentali, su un muretto poco distante.

E’ arrivata una signora che, essendo in bici, ha subito destato la loro attenzione. La bici, quale magnifico mezzo per simulare una galleria per le macchinine!

Subito, premurosa, la signora mi ha detto che avrebbe spostato la bici per evitare che si facessero male, e io no, non si preoccupi, c’è tanto spazio, non c’è davvero bisogno. Mi sono seduta lì accanto e lei mangiava il suo gelato mentre i bimbi le giocavano intorno. I miei figli amano molto i nonnini. Di qualunque genere, di qualunque età. Se hanno più di cinquant’anni sono nonni, e a loro piacciono. Se poi ne hanno più di sessanta, magari settanta ottanta, sono tutti sorrisi.

E questa signora aveva dei magnifici capelli bianchi e un sorriso dolcissimo.

Sa, io amo i bambini, mi dice.

Sorrido. Anch’io.

E’ strano sentirlo dire, di questi giorni. In questo 2014 frenetico e sempre più disumano.

Ma non ne ho avuti.

E subito la mente vola veloce a Nina, al suo racconto.

I bimbi sono la vera felicità, aggiunge ancora.

Detto da una persona che non ne ha avuti e che evidentemente non potrà averne più è abbastanza significativo.

Si infila sulla bici, come per andarsene. Si ferma di nuovo.

Complimenti sa? Sono davvero belli.

Grazie.

E poi con due, è davvero brava.

Grazie.

Ci sono momenti in cui l’orgoglio prevale, ma non era questo il caso. In questo caso ero semplicemente felice di sentirmelo dire. Non dovevo dimostrare niente a nessuno, tanto meno a me stessa.

I miei bimbi intanto le sorridevano intorno, giocando sempre con le macchinine, che a quel punto forse erano aerei ma in ogni caso più vivi che mai.

Io ho tre nipotini, mia sorella non lavora, ha deciso di crescerli lei.

Anch’io le ho risposto, trovando finalmente qualcuno che la pensa come me.

Che non pensa che chi sta a casa sia ricco o viva nel lusso ma semplicemente abbia fatto una scelta. E la scelta non è detto che sia economicamente produttiva. Ma che vuoi, ormai tutto è in termini economici.

Non mi ha detto molto altro, ma guardava i miei figli in quel modo così dolce che mi ha ricordato che per quanto molti non capiscano il mio punto di vista, la vita per me è questa. E’ solo questa. In questo momento per me loro sono il senso profondo, la gioia, la rabbia, la tristezza, il cielo azzurro, la fantasia, i sogni, le speranze, le delusioni. Loro sono tutto.

Sono tutto quello che ho deciso di vivere.

WP_20140311_002-001

Annunci

4 risposte a “Ieri, in piazza.

  1. mi sa che se vuoi trovare condivisione al tuo pensiero devi proprio aspettartelo dalle persone anziane o da chi ha capito o avrebbe voluto poter godere della presenza e della crescita dei propri figli

  2. Brava Claudia…è proprìo così!
    viviamo circondati da preconcetti e spesso i più agguerriti detrattori sono le donne, ma è solo una scelta. Bellissima. Nostra . Normale.

    • Grazie Mimma, tra l’altro hai proprio ragione, spesso sono proprio le donne a non (voler) capire! Io da quando ho fatto questa scelta, che spero sia il più possibile definitiva, mi sento in pace con me stessa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...