Mi viene da piangere

Pensavo fosse finita. Stamattina, quando abbiamo ricevuto l’email dell’Autorità per l’Energia Elettrica che in sostanza ci rendeva noto che il reclamo presentato era stato accolto e che è stata inviata una richiesta di informazioni a Enel Distribuzione ed Enel Servizio Elettrico, abbiamo persino accennato un sorriso.

Tenendo conto che la richiesta di allacciamento per l’elettricità di cantiere è stata fatta nel lontano maggio 2011, che il palo e il contatore sono stati montati a marzo 2012, che ci hanno preavvisato la cessazione della fornitura per il 30 giugno 2012, che nonostante l’invio della documentazione da loro richiesta ci hanno portato via il contatore il 23 novembre 2012 (il mio compleanno, che giornata indimenticabile!), che tra una protesta e l’altra abbiamo dovuto sborsare altri 280-e-passa euro per il nuovo contatore e il nuovo contratto, che abbiamo inviato reclami su reclami e che la conclusione era che “Non avevano ricevuto il fax” (quello corretto, N.d.A.), stamattina abbiamo persino accennato un sorriso.

Finalmente qualcuno ci dice che abbiamo ragione noi e che Enel ci deve delle spiegazioni!

Tra l’altro, piccola parentesi, proprio ieri sera un tecnico Enel ci ha fatto prendere un altro infarto, perchè non è mica finita qui: stiamo chiedendo la tanto agoniata luce ad uso domestico residenziale. Pare che Enel stacchi il contatore “di cantiere” quando riceve la richiesta di cessazione, ma non è detto che immediatamente attacchi il nuovo contatore.

Non so se potete capire il panico che abbiamo provato, la rabbia, l’impotenza e la voglia di spaccare la faccia a qualcuno.

Chiusa parentesi.

Dicevo del nostro sorriso.

Quindi ora che finalmente i bimbi dormono, mi dedico a sistemare le carte. Ebbene, direte voi, si archivia!

Eh no, troppo facile. Leggo di nuovo tutto e mi rendo conto che la conferma del nostro fax che l’Autorità per l’Energia Elettrica ha allegato alla lettera per l’Enel è quella sbagliata! Quella che ancora non indica la data “fino alla quale chiediamo la continuazione della fornitura elettrica”, per cui ci continuano a ripetere che la documentazione era incompleta. Non ci credo. Riprendo in mano la risposta Enel al nostro reclamo: è proprio quella che cercano, la data, la data! (Quella che abbiamo indicato, appunto, solo nell’ultimo fax, dopo che un loro operatore ci aveva fatto notare il campo vuoto, N.d.A.)

E l’ennesimo sorriso s’è sgretolato sotto la leggerezza altrui.

Io sono immensamente grata alle associazioni dei consumatori e a tutti coloro che hanno reso possibile la difesa dai soprusi (perchè di questo si tratta) delle società che di fatto hanno il monopolio e dettano legge, ma un errore così grossolano quando dopo due anni pensavo di poter mettere un punto e a capo a questa vicenda, no.

Vi prego, ditemi che state scherzando. Ditemi che è tutto uno scherzo e che noi non ci siamo dentro.

Perchè per me è lampante che abbiamo ragione noi, ma io Pincopallo non ce la farò mai a dimostrarlo di fronte a un colosso quale l’Enel, e se persino chi mi deve difendere commette un errore per cui detta società mi risponderà per l’ennesima volta “non era indicata la data fino alla quale chiedevate la fornitura elettrica” (che in effetti abbiamo indicato solo nel terzo fax inviato), a me non resta che piangere.

Vi prego. Che qualcuno mi levi questo macigno dallo stomaco.

Vi prego. Che qualcuno faccia in modo che ora che dobbiamo passare all’uso residenziale non ci lascino senza energia elettrica.

Visto che la ragione non serve, passo alla fede.

Annunci

2 risposte a “Mi viene da piangere

  1. hai pensato di rivolgerti a striscia la notizia???sto parlando seriamente…in certi casi è l’unico modo per risolvere un problema….certo però che superficialità nel lavorare!!!!sono senza parole!!

    • Ci ho pensato, e non sei l’unica ad avermelo consigliato… ma temo che sia improbabile arrivare a una soluzione con i mezzi televisivi. Ora vediamo se per vie legali ci arriva almeno il rimborso. In ogni caso, oggi hanno attaccato la luce ad uso domestico senza far danni… spero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...