Non mi piace essere giudicata.

Non mi piace essere giudicata in generale.

Non mi piace essere giudicata su quello che ho fatto, nello specifico.

Che ci siano pezzenti (tali li definisco) che hanno il tempo e l’accanimento di creare un blog contro l’aborto che dà delle assassine alle donne che per qualsiasi motivo personale abbiano scelto o sceglieranno di abortire mi fa sentire giudicata.

Giudicata in una scelta che solo chi ho avuto vicino sa cos’ha comportato e soprattutto cosa mi è costata.

Non ho mai detto di aver fatto la cosa giusta, ma credo di dover rispondere solo alla mia coscienza, e non a suddetti imbecilli.

Leggere su una pagina in internet “Stroncate vite, assassine” mi lascia interdetta, oltre a ovviamente far ribollire il sangue nelle vene.

Fa male, non perchè io pensi di esserlo, ma perchè c’è chi potrebbe credere che sia veramente così.

Che aprano un blog contro l’aborto, lo facciano. Non ci sono problemi. Non sono mai stata favorevole all’aborto, ma ho sempre creduto che non spettasse a me il compito di giudicare chi si fosse imbattuto in una scelta di tale portata.

Poi il destino è beffardo e ti porta a fare quella scelta.

Non c’è giorno che io non mi chieda se sarebbe sopravvissuta altrimenti. Se l’avrei amata incondizionatamente oppure “condizionatamente”. Se avrebbe potuto fare del male a me. Se sarebbe morta subito, o dopo l’intervento, o dopo pochi anni.

E come sarebbe stata la mia vita allora?

Non ho risposte, non le avrò mai.

Così come lei non aveva un cuore, e non l’avrebbe mai avuto.

Non mi sento leggera dopo questa scelta. Ovvio che no.

Ma non sopporto di essere giudicata su questo. Non sopporto che c’è gente là fuori che magari mi addita come un’assassina.

E’ facile parlare, dovrei saperlo meglio di chiunque altro.

E’ troppo facile fare così. Scrivere che tutte noi che ci siamo trovate in condizione di farlo siamo assassine.

Troppo facile.

E come dico sempre, il mondo là fuori è pieno di idioti.

Gli idioti non sono coloro che esprimono la loro sacrosanta opinione, idioti sono coloro che per esprimere la loro sacrosanta opinione calpestano i sentimenti altrui. La vita altrui.

Seppur metaforicamente, assassini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...