Il faccialibro

E’ mai possibile che senza faccialibro non siamo più in grado di passare il tempo?
Sì.
Da un paio di giorni il server è rallentato e riesco a entrare solo per breve tempo, a scatti, e senza quasi possibilità di modificare la mia pagina, giocare con gli stupidi giochini o commentare link o status.
Se lavorassi, forse non ci farei nemmeno caso. Ma non avendo niente da fare e trovando ogni volta almeno cinque o sei persone connesse, direi che facebook è uno dei miei passatempi preferiti. Meglio della televisione, meglio di una passeggiata, meglio di scrivere o leggere.
Quando mi rendo conto di tutto questo, mi viene addosso una grande tristezza.
Ma è davvero così fondamentale nella mia vita?
In realtà non più di tanto. E’ una scappatoia dal dover trovare un altro modo di far scorrere i momenti delle giornate in cui ho poco o niente da fare. Ma quando arrivo a casa la sera, anche un’ora prima di Salvo, proprio non mi passa in mente di accendere il computer.
Sarà che il mio computer è ormai in punto di morte?
Anche.
Il fatto è che il mondo intero ormai preferisce la rete al mondo reale.
E’ un ottimo rifugio.
Dove si può sparare schivando i colpi e dicendo, ma io non ho fatto niente.
Dove si può dire ti voglio bene senza pensarlo.
Dove si può essere amici senza essersi mai neanche salutati in stazione.
Che immensa tristezza.
Speriamo allora che il server crolli del tutto.
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...