Inevitabile

E’ inevitabile che lei ogni tanto torni da me, come un sottile tormento che si insidia nella testa e mi porta a cercare conferme sul fatto che fosse davvero malata. E allora riguardo le ecografie, rileggo i referti medici, li confronto con quello che trovo su internet, cerco di capire cos’avesse e se sarebbe sopravvissuta al parto, e se ci sarebbe arrivata… o forse avrei abortito spontaneamente. Mi si spezza il cuore al pensiero che esiste il termine “falso positivo”. Cosa significa?
Significa che si vedono cose che non ci sono?
Che si sentono cose che non ci sono?
Il cuore batteva male, me lo ricordo come se fosse ieri. Mi ricordo il cuore che batteva, il rimbombo nella stanza delle ecografie, e poi improvvisamente quel suono irregolare, che non c’era mai stato e che ora riecheggia nella mia mente. Bum bum bu-bum bum – bum.
I colori erano rosso e blu, ed erano tutti insieme.
Il cuore non era normale. L’ho visto anch’io.
Era talmente chiaro che l’ho visto anch’io.
E se non fosse stata una sindrome cromosomica, ma qualcos’altro? E se fosse stata operabile?
Perchè questi pensieri non mi lasciano in pace?
Perchè non mi separo da lei e accetto il fatto che sia morta?
Lo so perchè. Perchè ho paura che succeda di nuovo. Viverlo una volta è traumatico, ma ci si fa forza e si cerca di andare avanti. Viverlo la seconda sarebbe un dramma. Allora cerco, cerco incessantemente risposte alle mie domande.
E non riesco a trovarle.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...