L’apparenza inganna

L’apparenza inganna.

E cosa succede in un mondo che vive solo di quella?

Ieri sera mi sono definitivamente convinta che io con la gente di qui, e permettetemi un dispregiativo, escludendo le poche persone che ammiro, comprendo e stimo, con la gentaglia di qui, io non c’entro proprio niente. In special modo mi riferisco alla gente di chiesa – non illudetevi, non è così vero che i meridionali sono più religiosi di noi. I meridionali ostentano una fede che secondo me non hanno. O non comprendono. Benedire una macchina è a mio parere quasi blasfemo. Ma il cristianesimo non predica valori di umiltà e povertà? Io non dico certo di andare per strada come San Francesco o come alcuni ordini cappuccini, ma trovo blasfemo che un sacerdote perda tempo con la benedizione di un bene che è chiaramente simbolo di sfarzo e ricchezza. A cosa serve benedire una macchina se poi la si guida ignorando le più comuni norme di sicurezza? Per non dire che, come ha fatto notare Teresa Mannino a Zelig, cosa ci lamentiamo noi del traffico di Milano quando qui non sanno neanche cosa siano i cartelli stradali? Che se ci sono, non si capisce perchè, e se non ci sono non cambia niente?

Ma tornando alla religione, all’ostentazione di una fede bigotta e secondo la mia modesta opinione falsa come Giuda, che prete è un prete che lascia avvenire una discussione in chiesa, nella sua chiesa, che permette a un uomo di alzare la voce su una donna di fronte all’altare, che permette ai fedeli, se così vogliamo continuare a chiamarli, di fare quel cavolo che vogliono purchè si siedano a scaldare le loro candide chiappe sulla seggiolina della sua chiesa? Che prete è uno che fa Messa ma non passa a benedire le case, però benedice una macchina? Che prete è un prete omertoso? Che religione è la religione che dice “Rispetta il prossimo tuo come te stesso” ma lascia che ognuno non viva che per se stesso, riuscendo persino a bloccare il passaggio di un’ambulanza perchè i bimbi – poverini – devono scendere a un metro dal portone della chiesa? Che prete è un prete che se ne lava le mani dicendo che “l’aveva detto”?

Questa è la gente che viene alla sua Messa, gli ho sbattuto in faccia.

La gente che si scandalizza per una parolaccia, o perchè l’ho definita bigotta e non certamente cristiana.

La gente che la domenica non va in chiesa a pregare, ma a incontrare gente, a mostrare agli altri quanto sia un buon cristiano, per poi urlarmi in faccia con gli occhi iniettati di sangue che io neanche lo conosco il codice della strada… e per cosa poi? Che la discussione non era certo su questo, ma su varie macchine che bloccano il passaggio in un cortile non solo abitato, ma abitato per la maggior parte di anziani, che troppo spesso rimangono isolati arrivando al colmo dell’ambulanza che non può entrare. Con tanto di cartello (se qualcuno lo conosce, perchè onestamente dubito) zona a traffico limitato e divieto di sosta.

Io i luoghi sacri li rispetto. Io rispetto la gente che crede. Rispetto la religione, ma soprattutto, rispetto le persone e le loro esigenze.

E voi, che vi definite cristiani? Cosa rispettate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...