A grande richiesta (UN GRANELLO DI SABBIA)

Corri, corri, bambina. Non lasciare che questo mondo ti raggiunga. Scappa, supera questi mille stanzoni senza fine, uno dietro l’altro, uno dietro l’altro… Non finiscono mai. Questa vita è tua.

Corri, bambina, corri. Crea il tuo mondo passo dopo passo, distruggi ogni regola, crea il tuo pensiero. Rendilo reale, inseguilo.

Sogna, sogna, bambina. Non permettere a nessuno di entrare nel tuo mondo. Scappa, sogna, corri.

Non fermarti, non soffrire.

Corri, piccola. Sogna.

Si apre una porta e se ne chiude un’altra. Ti senti persa, vuoi tornare indietro. Ma non ce n’è bisogno.

Corri verso il futuro, lascia il passato alle spalle. Ciò che è stato è stato. Corri, non voltarti. Il passato lo porti nel cuore, non morirà mai. Chi ami vive con te.

Sogna forte. I sogni sono linfa vitale. Non voltarti, il passato non perdona. E’ un’ombra che ti segue, ma il sole è davanti, l’ombra ti si incolla dietro. Non guardarla. Credici.

Un tramonto, una visione.

Una nuova porta si apre, una nuova stanza comincia. Entra. Corri. Sogna.

Piccola, invisibile, quasi senza consistenza fisica. Corri, non fermarti, bambina. Cresci senza crescere. Cambia senza cambiare. Sii te stessa, con le tue mille facce, con le tue mille reazioni. Non essere coerente con il passato.

Il futuro è sempre nuovo. Sogna.

Corri e questa corsa non avrà mai fine. Il silenzio di questi enormi stanzoni ti spaventa, non c’è nessuno che ti prende fra le braccia, che ti coccola e ti consola. Le lacrime, cadendo al suolo, producono un’eco, un suono angoscioso che sembra eterno. Ti accompagna nella corsa, ma tu corri, bambina, La vita ti chiama.

Apri questa porta, non fermarti. Non fermarti, no… no, bambina, no! Urla il tuo sì! Non fermarti, no…

No.

Ti sei fermata. La vita è tua. Non ascoltare quelle voci, non stancarti così presto. C’è il sole, non è un tramonto.

E’ l’alba. E’ un’alba che durerà per sempre, che non ti lascerà mai sola.

E’ dietro alla porta – una nuova porta, una nuova alba. Non fermarti ora.

Cresci. Crescere non significa morire… e quelle lacrime non sono dolore. E’ amore racchiuso in un infinito.

Quest’infinito che è la vita. Corri, nessuno ti ha abbandonato.

Questa porta sembra così pesante, bambina. E tu sei così piccola, così appassita. Un fiorellino senz’acqua… e le tue lacrime? Sono acqua. Sale della vita. Non sono salate.

Sogna, bambina, sogna. Aggrappati forte.

Ma ti sembra già tutto inutile…

Così piccola… così inconsistente.

Una mano s’è appoggiata sulla tua spalla. Ti dice, corri, piccola, corri. Questo stanzone enorme, questo vuoto immenso non sarà mai troppo grande. Un granello di sabbia illuminerà il tuo cuore e ti starà accanto.

Persa nell’eco di questa stanza, ti sembra tutto così difficile.

Non fermarti, bambina. Sii coraggiosa.

Quella è una finestra. Quello è il sole. Un granello di sabbia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...