PAZZA IDEA

Pensavo che parlo troppo.
Forse alla gente piace, forse la gente non lo sopporta. Non è della gente che mi importa, ma della persona con cui condivido ogni singolo attimo della mia nuova vita.
Non so se il mio parlare tanto è utile o dannoso, non so se mi piace questa Claudia che parla tanto, o se forse preferivo la Claudia silenziosa, rispettosa dell’intimità altrui.
Ho voglia di sapere, chiedo.
Ho voglia di raccontare, parlo.
Ho voglia di arrabbiarmi, grido.
Questo è "psicologicamente molto giusto". Ma io come mi sento? Come mi sento quando qualcuno risponde alle mie domande piangendo perchè ho scavato troppo? Come mi sento quando finalmente sono riuscita ad arrivare al succo delle cose e mi accorgo che avrei preferito che fosse naturale, invece che forzato? Come mi sento quando mi ritrovo ad analizzare ogni singola cosa o sentimento altrui? Come mi sento quando non posso avere accesso alle chiavi che mi apriranno il suo mondo segreto?
Non voglio parlare più.
Non so se alla gente piace, o non piace. Non so se la gente riesce ad andare oltre.
Salvo lo sa che quando mi arrabbio veramente poi piango perchè sto male. E per questo cerca di tenermi fuori dalle discussioni con altre persone che non capirebbero il mio piangere e lo prenderebbero come un segno di sconfitta.
La gente non lo sa. La gente arriva ad odiarmi perchè dico quello che penso. Sempre.
Sempre.
E in televisione in ogni singolo programma che trasmettono la gente si accusa a vicenda di essere "falsa". E allora perchè le persone come me non riescono ad essere apprezzate?
Forse è meglio che non parlo più. O che parlo di meno.
E alla fine, il discorso non è questo.
Io non voglio invadere l’intimità altrui, vorrei riuscire a sapere, a entrare, a capire, senza ogni volta dover parlare per mezz’ora per convincere chi ho di fronte che ho ragione io.
Sono un po’ stanca di avere ragione.
Rivoglio la mia ingenuità. La luce che gli altri vedevano dentro di me quando stavo in silenzio e non raccontavo chi ero veramente.
E chiedo a voi, ce l’ho ancora quella luce?
Cosa rimane della Claudia a cui tutti volevano bene? La Claudia timida e fragile, sensibile oltremodo, un po’ brontolona ma che tutti ritenevano buona.
Io sono ancora così… ma perchè nessuno mi vede più?
Amore, tu lo sai cosa intendo. Ti amo tanto. Ti amo molto più di prima.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...